IN AGENDA PERUGIA

Marla da Roma Imperdibili: StANLEY RubiK

Giovedi MARLA IMPERDiBiLi da Roma
■ ■ ■ STANLEY RuBiK ■ ■ ■
■ dalle 20 alle 22 l’Happy Hour
■ alle 22 in punto SuperMegaLive Starts

■ ■ ■ STANLEY RuBiK ■ ■ ■
“Un’esperienza immersiva e pervasiva, questo è ciò che ci siamo ripromessi di essere con
questo progetto auto-definito Post Electro”.
Synth e luci dorate, campioni e ombre, immagini, drumming e distorsioni, harmonizer e
vecchi tarocchi, tutto si contorce in un’orgia creativa, fondendosi in un’unica grande creatura.
Nati nel 2013, gli Stanley Rubik pubblicano per Cosecomuni il loro primo Ep
“lapubblicaquiete”.
Nel 2015 esce “Kurtz sta bene”, il primo disco targato INRI, che ha permesso alla band di
farsi conoscere anche fuori dalla Capitale.
Vincono nel 2016 il contest “Lunga Attesa” sonorizzando e interpretando il testo del singolo
dell’ultimo lavoro dei Marlene Kuntz e aprendo così alcune date importanti dei loro tour.
Nel 2019 ci portano all’interno della percezione di un universo perfetto nella sua
imperfezione con il nuovo album “Tuttoècomesembra”, dove ogni cosa è com’è, o come ci
sembra di aver visto in un colpo d’occhio, un lapsus visivo. Il disco è anticipato dai video di
“Kreuzberg” (premiato al FIM 2018 come miglior videoclip indipendente) e “Agosto”.

• Scheda Album
“Tuttoècomesembra” è un mantra, da pronunciare tutto d’un fiato, come per autoconvincersi
di questo dato di fatto. Nel 2019, l’apparenza è ormai assimilabile alla realtà, le opinioni alla
conoscenza, il sogno all’esperienza.
Gli Stanley Rubik interpretano questo stato di cose affidandosi al simbolismo magico e
all’esoterismo, simboleggiati da due elementi chiave: i tarocchi, strumenti di percezione
allargata associati ad ogni singolo brano del disco, e le maschere utilizzate sul palco dai
componenti del trio. La band, attraverso le 10 canzoni di Tuttoècomesembra, punta a
mettere in scena una grandiosa opera teatrale in cui il travestimento, la messa in scena
vengono esasperati per evidenziare il carattere fuorviante, sfumato e inconciliabile della
realtà: a partire dal rapporto con noi stessi (Persona, Kintsugi) fino ad includere la
rappresentazione di sé nei confronti degli altri e la relativa incomunicabilità (A cosa stai
pensando?, Kreuzberg).

Marla ♥ #marlaperugia
Stanley Rubik

PER CONOSCERE TUTTI I DETTAGLI – DATA, ORA E LUOGO CLICK QUI

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone