Il restauro delle pitture sulla controfacciata di San Bevignate

Lunedì 23 Settembre 2019 ore 17.30 presso la Sala didattica 3° piano della Galleria Nazionale dell’Umbria in collaborazione con Gli amici della Galleria Nazionale dell’Umbria:
“Il restauro delle pitture sulla controfacciata di San Bevignate”, a cura di Giovanni Luca Delogu (Funzionario Storico dell’Arte- Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria)
L’incontro fa parte di una serie di iniziative organizzate dagli Amici della Galleria Nazionale dell’Umbria, un prezioso contributo al nostro patrimonio da parte di personalità di alto profilo culturale.

Sulla controfacciata della Chiesa di san Bevignate rimangono significativi brani di un esteso ciclo di affreschi (1260-1270) di grande rilievo, in cui sono raffigurate scene di battaglia fra saraceni e cavalieri del Tempio, la raffigurazione del gonfanon baussant -il vessillo bipartito sulla cui fascia bianca campeggia la croce patente– e, con probabile richiamo alla agiografia di san Girolamo (al quale era intitolato un oratorio in quella stessa zona), un leone arrampicato su una palma in posizione tale da potere essere curato dai cavalieri, raffigurati questa volta in abito religioso bianco. La galera che solca il mare in tempesta costituisce un ulteriore riferimento alla missione dei Templari di scortare i pellegrini, i quali, dopo la crociata della Terrasanta nel 1096 che portò alla riconquista di Gerusalemme, dall’Europa presero a recarsi numerosi nei luoghi della vita e della passione di Cristo.
L’ intervento appena avviato e’ reso possibile con fondi del Mibac –Segretariato Regionale Beni culturali e Paesaggio dell’Umbria, nell’ambito dei fondi per la programmazione ordinaria proposto dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria in accordo e collaborazione con il Comune di Perugia–Assessorato alla Cultura, Turismo e Università, per mettere in sicurezza e valorizzare una delle più straordinarie testimonianze della storia templare in Italia.

Partecipazione libera fino a esaurimento posti
Info: Z2FsbGVyaWFuYXppb25hbGV1bWJyaWEgfCBiZW5pY3VsdHVyYWxpICEgaXQ=; tel 075.58668436
Biglitteria/Bookshop: Z251IHwgc2lzdGVtYW11c2VvICEgaXQ=; tel 0755721009

PER CONOSCERE TUTTI I DETTAGLI – DATA, ORA E LUOGO CLICK QUI

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Next Post

Hatha Yoga e Meditazione - Kai Zen life

Share this on WhatsApp Lunedì 23 Settembre 2019 ore 17.30 presso la Sala didattica 3° piano della Galleria Nazionale dell’Umbria in collaborazione con Gli amici della Galleria Nazionale dell’Umbria: “Il restauro delle pitture sulla controfacciata di San Bevignate”, a cura di Giovanni Luca Delogu (Funzionario Storico dell’Arte- Soprintendenza Archeologia Belle […]

Il restauro delle pitture sulla controfacciata di San Bevignate

Lunedì 23 Settembre 2019 ore 17.30 presso la Sala didattica 3° piano della Galleria Nazionale dell’Umbria in collaborazione con Gli amici della Galleria Nazionale dell’Umbria:
“Il restauro delle pitture sulla controfacciata di San Bevignate”, a cura di Giovanni Luca Delogu (Funzionario Storico dell’Arte- Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria)
L’incontro fa parte di una serie di iniziative organizzate dagli Amici della Galleria Nazionale dell’Umbria, un prezioso contributo al nostro patrimonio da parte di personalità di alto profilo culturale.

Sulla controfacciata della Chiesa di san Bevignate rimangono significativi brani di un esteso ciclo di affreschi (1260-1270) di grande rilievo, in cui sono raffigurate scene di battaglia fra saraceni e cavalieri del Tempio, la raffigurazione del gonfanon baussant -il vessillo bipartito sulla cui fascia bianca campeggia la croce patente– e, con probabile richiamo alla agiografia di san Girolamo (al quale era intitolato un oratorio in quella stessa zona), un leone arrampicato su una palma in posizione tale da potere essere curato dai cavalieri, raffigurati questa volta in abito religioso bianco. La galera che solca il mare in tempesta costituisce un ulteriore riferimento alla missione dei Templari di scortare i pellegrini, i quali, dopo la crociata della Terrasanta nel 1096 che portò alla riconquista di Gerusalemme, dall’Europa presero a recarsi numerosi nei luoghi della vita e della passione di Cristo.
L’ intervento appena avviato e’ reso possibile con fondi del Mibac –Segretariato Regionale Beni culturali e Paesaggio dell’Umbria, nell’ambito dei fondi per la programmazione ordinaria proposto dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria in accordo e collaborazione con il Comune di Perugia–Assessorato alla Cultura, Turismo e Università, per mettere in sicurezza e valorizzare una delle più straordinarie testimonianze della storia templare in Italia.

Partecipazione libera fino a esaurimento posti
Info: Z2FsbGVyaWFuYXppb25hbGV1bWJyaWEgfCBiZW5pY3VsdHVyYWxpICEgaXQ=; tel 075.58668436
Biglitteria/Bookshop: Z251IHwgc2lzdGVtYW11c2VvICEgaXQ=; tel 0755721009

PER CONOSCERE TUTTI I DETTAGLI – DATA, ORA E LUOGO CLICK QUI

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Next Post

Hatha Yoga e Meditazione - Kai Zen life

Share this on WhatsApp Lunedì 23 Settembre 2019 ore 17.30 presso la Sala didattica 3° piano della Galleria Nazionale dell’Umbria in collaborazione con Gli amici della Galleria Nazionale dell’Umbria: “Il restauro delle pitture sulla controfacciata di San Bevignate”, a cura di Giovanni Luca Delogu (Funzionario Storico dell’Arte- Soprintendenza Archeologia Belle […]
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial